fbpx

Hai mai pensato di fare allenamento in gravidanza? È molto importante arrivare al parto in forma, per questo nel video desidero mostrarti quali sono i miei esercizi preferiti. Ovviamente al mio fianco i trainer di Hoopy, la fantastica app che ti consente di portare lo sport direttamente a casa tua. La soluzione ideale per noi mamme e future mamme, sempre molto impegnate, per essere seguite personalmente da personal trainer esperti. Professionisti dello sport selezionati da Hoopy per tutte le esigenze, anche per le attività specifiche in gravidanza.

Sicuramente essere costanti nell’allenamento è il segreto per ottenere risultati. Con Hoopy riusciamo a tenere sotto controllo anche questo aspetto.

Un allenamento efficace per il terzo trimestre di gravidanza.

Nel video ti propongo, insieme a Greta, il personal trainer segnalatomi da Hoopy, una serie di esercizi studiati appositamente per chi, come me, è al terzo trimestre di gravidanza. Ricorda: sono pensati per chi è in buona forma fisica e non ha problemi di salute. Chiedi sempre al tuo ginecologo prima di iniziare qualsiasi attività fisica quando sei in dolce attesa.

L’allenamento, che puoi seguire nel video, è basato principalmente sullo stretching. Faremo anche esercizi per il pavimento pelvico, fondamentali per la fase del parto e per il post parto. Ci saranno infine degli esercizi per il muscolo piriforme, che è un po’ il mio punto debole.

Come funziona Hoopy.

In un click ho contattato Greta, una dei personal trainer che mi sta seguendo durante tutta la gravidanza. Come ho fatto? Dalla app di Hoopy ho selezionato l’attività che volevo svolgere, ho specificato la data e l’ora in base alle mie esigenze. Ho scelto se fare l’allenamento online o al mio domicilio. Tra i vari trainer che l’app mi ha proposto, ho selezionato lei che è arrivata a casa mia.

Comincia l’allenamento.

Come puoi vedere nel video al minuto 2:02, Greta inizia a spiegarmi come condurrà l’allenamento specifico per il terzo trimestre di gravidanza.
Abbiamo cominciato con delle circonduzioni per iniziare a scaldare la fascia del bacino e la zona lombare. Così da poter poi affrontare l’allenamento nel migliore dei modi.

Uno dei consigli che dà Greta, per evitare fastidi nella zona lombare, è anche quello di non stare troppo ferme nella stessa posizione.

Fatto il riscaldamento passiamo a fare degli squat. Fai attenzione a tenere le mani sulle cosce, in modo da avere un buon controllo del movimento. Quando questo esercizio sarà troppo intenso, Greta consiglia di farlo con sotto una sedia, come punto di riferimento.

Allungamenti e stretching per la postura.

Grazie a Hoopy e ai suoi personal trainer a domicilio, l’allenamento diventa davvero efficace e mirato. Nel video al minuto 5:40, infatti, puoi vedere come fare lo stretching del muscolo ileo psoas. Prenditi il tuo tempo e lavora piano piano sulla tua posizione ottimale, come spiega Greta.

Importante è anche la postura: avere una schiena elastica e mobile previene i dolori che potrebbero sorgere proprio nel momento del parto. Dal minuto 8:12 tutte le indicazioni per rinforzare la nostra schiena e allenarne la flessibilità.

Il pavimento pelvico va rinforzato con degli esercizi specifici.

Dal minuto 9:55, invece, potrei vedere quali esercizi mi fa fare Greta di Hoopy per rinforzare il pavimento pelvico. Tonificando queste fasce muscolari, noi donne riusciamo ad avere un post parto molto meno problematico e ad evitare spiacevoli inconvenienti.

Partiamo dalla posizione della farfalla che ci aiuta anche a gestire il movimento del pavimento pelvico.

Poi passiamo alla posizione del ponte, che ci serve per fare il vero e proprio allenamento delle fasce muscolari.

Ricorda sempre che se un esercizio ti causa dolore nel farlo, c’è qualcosa che non va, quindi meglio evitarlo.

Allungare il piriforme per evitare dolori intensi.

Dal minuto 12:20 potrai vedere alcuni esercizi dedicati all’allungamento del muscolo piriforme, che se troppo contratto potrebbe causare dolori fastidiosi e intensi e anche difficoltà di movimento. Il primo esercizio è chiamato la “posizione del piccione” ed è una delle posizioni dello yoga. Naturalmente, rispetto al quella originale, è adattata in modo che non ci sia mai una compressione dell’addome, che in gravidanza non è mai consigliabile. Dobbiamo sempre lasciare il giusto spazio al bimbo e permetterci, allo stesso tempo, di respirare senza difficoltà.

Sempre per allungare il piriforme, da seduta, con una gamba accavallata sull’altra, come puoi vedere meglio nel video, basta portarsi un po’ in avanti per stirare il muscolo.

L’allenamento è terminato. Spero di averti dato utili suggerimenti per affrontare l’ultimo trimestre di gravidanza al meglio e arrivare al parto con un fisico allenato e pronto. Se anche tu dovessi avere bisogno di un personal trainer che ti possa seguire attentamente e in modo personalizzato, non perdere l’occasione di andare sull’app di Hoopy e cercare il tuo programma ideale.

Seguimi sui social, pubblico contenuti su YouTube, Facebook e Instagram!

☀️ #allegralu

Lascia un commento

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai gli aggiornamenti periodici delle mie iniziative e i pdf gratuiti della serie ENGLISH FOR PARENTS AND FAMILIES per cominciare a parlare inglese coi tuoi figli!

Avrò molto rispetto della tua casella di posta, ma potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice clic.