Classe di bambini, bambino e bambina, mappamondo, globo, vista frontale; 20 frasi semplici in inglese per bambini

Quando si inizia ad acquisire una nuova lingua, utilizzare un approccio ludico partendo dall’uso di un vocabolario semplice, renderà l’apprendimento un’esperienza piacevole e coinvolgente, soprattutto per i più piccoli. Dunque, vediamo insieme quali semplici frasi in inglese possono imparare i tuoi bambini per crescere bilingui.

Frasi facili in inglese per bambini

Nel mondo sempre più globalizzato di oggi, crescere un bambino bilingue può essere un grande vantaggio. Va considerato, però, che avvicinare i bambini ad una seconda lingua può rappresentare una sfida, divertente e stimolante certo, ma che richiede metodo e costanza.

Per iniziare, è utile focalizzarsi su frasi semplici, che i bambini possono ricordare facilmente e usare nelle varie situazioni della vita di tutti i giorni. Una volta acquisito un vocabolario di base, passiamo introdurre nella routine quotidiana vocaboli specifici, come ad esempio quelli riguardanti la scuola o la casa.

Detto questo, quali sono le frasi che i bambini non possono fare a meno di conoscere?
Ne ho selezionate diverse, divise in categorie, che spero troverai utili.

Per aiutarti a crescere bambini bilingui scarica subito gratuitamente
la tua Guida e tante Routine pratiche.
clicca qui
bambini etnie felici, abbracci al parco, come salutare in inglese, come presentarsi in inglese, amicizia,vista frontale, 20 frasi semplici in inglese per bambini

Come salutare in inglese

Una delle prime cose da saper dire in inglese è come salutare quando si incontra una persona.

Nelle situazioni informali, si usano hello, hi o hey, che corrispondono al nostro “ciao”.

In contesti formali, va fatto un distinguo a seconda del momento della giornata. Infatti, si può scegliere tra good morning (buongiorno), good afternoon (buon pomeriggio) e good evening (buonasera). Prima di andare a dormire la frase giusta è good night (buonanotte). Mentre, se stiamo andando via da un luogo, si dice goodbye/bye (arrivederci/ciao), oppure see you later, che vuol dire “ci vediamo dopo”.

  • Hello / Hi / Hey – Ciao
  • Good morning – Buongiorno
  • Good afternoon – Buon pomeriggio
  • Good evening – Buonasera
  • Good night – Buonanotte
  • Goodbye / Bye – Arrivederci / Ciao
  • See you later – Ci vediamo dopo

Come presentarsi in inglese

Ai bambini capita di conoscere tante nuove persone e il primo passo per farsi un nuovo amico è presentarsi e magari dare qualche informazione su di sé.

Se chiedono al piccolo what’s your name? (come ti chiami), potrebbe rispondere con my name is… (mi chiamo…). Per esprimere cortesia, dopo aver saputo il nome dell’altra persona, il tuo bimbo potrebbe dire nice to meet you, che si traduce con “piacere di conoscerti”.
Se, invece, volesse scoprire da dove viene un’altra persona, potrebbe chiedere where are you from? (di dove sei?/da dove vieni?). L’altra persona, a quel punto, potrebbe rispondere con I’m from Milan (sono di Milano). Infine, per sapere quanti anni ha un altro bambino, potrebbe chiedergli how old are you? (quanti anni hai?). E il bimbo potrebbe rispondere I’m 3 (ho 3 anni).

  • What’s your name? – Come ti chiami?
  • My name’s…  – Mi chiamo…
  • Nice to meet you.– Piacere di conoscerti
  • Where are you from? – Di dove sei?
  • I’m from Milan – Sono di Milano
  • How old are you? – Quanti anni hai?
  • I’m 3 – Ho 3 anni
Per aiutarti a crescere bambini bilingui scarica subito gratuitamente
la tua Guida e tante Routine pratiche.
clicca qui
Bambino con il papà al parco, come dire come si sta in inglese, vista frontale, 20 frasi semplici in inglese per bambini

Come parlare di come si sta

Per aiutare il tuo bambino (o al piccolo che segui come babysitter) a esprimere le sue emozioni o per sapere come si sente, potresti chiedergli how are you? (come stai?). Le risposte che può darti possono variare a seconda del suo stato emotivo e fisico. Di seguito alcuni esempi.

  • I’m well / fine – Sto bene
  • I’m quite well / alright Sto abbastanza bene
  • I’m not so bad Non sto così male
  • I’m not very well Non sto molto bene
  • I’m terrible Sto malissimo
  • I’m tired Sono stanco
  • I’m hungry Ho fame
  • I’m thirsty Ho sete

Come chiedere chiarimenti

Quando si inizia a parlare una nuova lingua, è normale non comprendere tutte le frasi o avere dei dubbi su quello che è stato detto. Ecco come chiedere che ci venga ripetuto il concetto ma con altre parole, meglio se più semplici.

I don’t understand. Can you repeat that, please?
Non capisco. Puoi ripetere per favore?

Per aiutarti a crescere bambini bilingui scarica subito gratuitamente
la tua Guida e tante Routine pratiche.
clicca qui

Come scusarsi

Conoscere le espressioni di scusa, gratitudine e cortesia è fondamentale per mantenere relazioni positive e rispettose con gli altri.

Quando il tuo bimbo commette un errore o ferisce qualcuno, per scusarsi, potrebbe dire I’m sorry (mi dispiace). Invece, quando qualcuno gli fa un favore o gli offre aiuto, potrebbero ringraziarlo dicendo thanks (grazie). E ricevere in risposta you’re welcome (prego).

  • I’m sorry – Mi dispiace
  • Thanks – Grazie
  • You’re welcome – Prego
Mamma con bambina con passaporto, aeroporto, valigia, partenza, viaggio e valigia; 20 frasi in inglese da utili quando si viaggia all’estero con i bambini

Come esprimere affetto

Altre frasi importanti che dovrebbe sapere il tuo bambino sono quelle per esprimere l’amore verso la famiglia e gli amici. Per questo è utile che conosca le parole giuste.

Ad esempio, possono dire I love you (ti voglio bene) per dimostrare affetto e gratitudine verso i loro genitori, fratelli, e sorelle. Se desiderano un abbraccio o un po’ di contatto fisico, la frase adatta è I want a hug (voglio un abbraccio). Se vogliono giocare e divertirsi con i loro amici, possono dire let’s play (giochiamo).

  • I love you – Ti voglio bene.
  • I want a hug – Voglio un abbraccio
  • Let’s play. – Giochiamo!

Conclusione

In sintesi, il percorso verso il bilinguismo infantile deve partire con frasi semplici dal significato immediato piuttosto che con concetti complicati, indipendentemente dal tuo livello di conoscenza della lingua, anzi! Tu e il tuo bambino potete intraprendere questo percorso e crescere insieme.

Serve, però, avere pazienza e utilizzare regolarmente la lingua minoritaria nelle conversazioni quotidiane, durante i giochi o le diverse attività giornaliere. In questo modo si creerà un ambiente stimolante e allo stesso tempo naturale, sia per il tuo bambino che per te.

Se vuoi introdurre la seconda lingua fin dalla nascita del tuo bimbo può interessarti leggere l’articolo che ho già pubblicato su come insegnare due lingue al neonato.

Per aiutarti a crescere bambini bilingui scarica subito gratuitamente
la tua Guida e tante Routine pratiche.
clicca qui

Seguimi anche sui social, pubblico contenuti su Instagram, YouTube, Tik Tok e Facebook!

☀️ #allegralu

Lascia un commento

Social

Ora che mi hai trovato restiamo in contatto!

Vuoi la mia guida gratuita?

Iscriviti alla newsletter di allegraLu!

Ricevi subito la mia guida per crescere bambini bilingui: un quaderno pratico che ti aiuterà a introdurre subito una seconda lingua a casa. 

Inoltre riceverai il pacchetto “Risorse Extra” con altre routine da usare con i bambini per un percorso bilingue sempre stimolante e divertente.

Nella newsletter troverai mensilmente attività, giochi, letture e tanti suggerimenti per crescere bambini bilingui.

Leggi la Privacy Policy sul trattamento dei dati.