fbpx

Come è meglio organizzare la cameretta del nostro bambino piccolo? Quando ho organizzato la cameretta di mio figlio mi sono ispirata a 4 punti principali dell’educazione montessoriana che condivido ora con te.

Lasciamoci ispirare da 4 principi del metodo Montessori.

Tieni presente, però, questi sono principi da cui lasciarsi ispirare, ma è bello, poi, personalizzarli a secondo dei propri gusti, degli spazi che si hanno a disposizione e delle proprie necessità.

L’importante è, però, conoscere questi 4 principi, perché ci danno una mano ad arredare la cameretta dei bambini in modo stimolante e positivo per la loro crescita. Riusciremo, così, ad organizzare al meglio le 4 aree principali della cameretta.

1. Come creare un ambiente accogliente.

La prima cosa su cui concentrarci sono le luci e i colori della cameretta.

Per le pareti prendiamo in considerazione, a partire dal bianco, tutte quelle tonalità naturali che ispirano calma e serenità. Scegli colori tenui e neutri, come ti mostro anche nel video.

Questi, oltre a creare un ambiente che ispira tranquillità, serviranno anche a far risaltare i giochi e le decorazioni.

Anche la scelta dell’illuminazione è fondamentale per creare un’atmosfera, calda, morbida, avvolgente. Personalmente consiglio di utilizzare lampadine da 2700 kelvin, quelle, cioè che emanano quella luce dalla tonalità gialla che dà una sensazione accogliente accogliente.

L’ideale, inoltre, è utilizzare lampade e abat-jour, piuttosto che lampadari e plafoniere, perché la luce, così, arriva dal basso. Si possono utilizzare anche decorazioni luminose, come delle file di palline colorate o lampade che proiettano luci di varie forme.

Insomma, già dall’illuminazione la cameretta deve essere un luogo invitante.

2. Come organizzare l’area giochi.

L’area giochi nella cameretta dei bambini dovrà avere uno spazio tutto suo, ma soprattutto dovrebbe essere ordinata. Per fare ciò ci dovrebbero essere pochi giochi, tutti a vista e con tutte le attività ben separate le une dalle altre.

Se tuo figlio ha tanti giochi considera di fare una rotazione in modo che il bambino non abbia troppa confusione intorno a sé. Puoi cambiare i giochi ogni settimana o ogni mese, ma soprattutto in base all’età del bambino, in modo che abbia sempre a disposizione quelli più adatti alla sua fase evolutiva. Nel video ti mostro anche che tipo di mobiletti utilizzare per poter tenere tutto in ordine e, contemporaneamente, tutto a vista o dentro dei contenitori.

Nell’area giochi ci dovrebbe sempre essere anche un tavolino con le sue sedie, in modo che il bambino possa avere un posto dove disegnare, fare le costruzioni, manipolare la pasta da modellare, e molto altro ancora.

L’importanza della libreria.

Non dimenticare di riservare un po’ di spazio anche per la libreria, che, per il metodo educativo Montessori, è un elemento prezioso e dovrebbe esserci in ogni cameretta.

Secondo i principi montessoriani dovrebbe essere organizzata in modo da avere la copertina in vista, così che il bambino possa riconoscere ciascun libro immediatamente. Anche per la libreria nel video puoi trovare qualche suggerimento.

Personalmente, per la libreria in camera di mio figlio, non mi sono attenuta strettamente ai consigli del metodo Montessori: noi abbiamo una libreria organizzata in modo canonico, col dorso del libro a vista, quindi. Nonostante tutto, mio figlio si è sempre servito in modo autonomo lo stesso.

Crea un’area relax, per lui e per te.

Considera di organizzare in cameretta anche un’area relax. Posiziona un dondolo oppure un tappetone con cuscini in un angolo, dove il bambino può andare a sfogliare un libro o dove potere entrambi trovare un momento di intimità e coccole.

Quando il bambino è molto piccolo, poi, può anche essere il posto dove la mamma lo allatta.

3. Come organizzare l’armadio.

Secondo il metodo Montessori l’armadio dovrebbe essere sufficientemente basso da fare in modo che il bambino possa prendere gli indumenti dai cassetti e dalle mensole, ma anche gli abiti appesi. Nel video troverai anche le varie tipologie di armadi montessoriani.

Personalmente non ho scelto un armadio a misura di bambino, però, principalmente per una questione di funzionalità. Mi serviva, infatti un armadio abbastanza capiente da contenere anche altre cose della casa, almeno finché mio figlio è piccolo.

Resta evidente che, con una armadio piccolo e alla sua altezza, anche per quanto riguarda il vestirsi, il bimbo può accrescere e migliorare la sua autonomia.

Potrebbe essere utile anche mettere uno specchio in cameretta, così il bambino può vedersi, scoprirsi e prendere confidenza con l’immagine esteriore di se stesso, oltre che imparare meglio a vestirsi da solo.

4. Come scegliere il letto per il bambino.

La pedagogia montessoriana prevede che i bambini dormano su un letto basso, da terra, come ti mostro nel video. Con questo tipo di letto il bambino può salire e scendere da solo. Per le caratteristiche del lettino montessoriano e le sue peculiarità, ti rimando al post comparativo “Lettino Montessori o lettino con sponde? Come scegliere il più adatto”.

Oltre a tutti questi consigli, ricordati che per prima cosa la stanza va messa in sicurezza. Quindi attenzione alle prese scoperte, ai cordoncini delle tende o tutto quello con cui il bambino potrebbe eventualmente farsi male. Ma questo è un consiglio valido a prescindere da qualsiasi scelta organizzativa si faccia per la cameretta dei più piccoli.

Ti ricordo, infine, che queste linee guida vogliono essere solo una fonte di ispirazione e riflessione, ma è sempre bene adattarle alla propria realtà e alle proprie esigenze.

Tu hai già pensato a come organizzare la cameretta del tuo bambino? Racconta nei commenti come lo hai fatto o cosa stai pensando di fare.

Seguimi sui social, pubblico contenuti su Youtube, Facebook e Instagram!

☀️#allegralu

Lascia un commento

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai gli aggiornamenti periodici delle mie iniziative e i pdf gratuiti della serie ENGLISH FOR PARENTS AND FAMILIES per cominciare a parlare inglese coi tuoi figli!

Avrò molto rispetto della tua casella di posta, ma potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice clic.