fbpx

Nel 2021 oltre ad aver confermato alcune misure già attive gli anni scorsi, il governo si prepara ad attivare nuovi bonus per la famiglia. Se anche tu partorirai quest’anno come me o se hai già dei figli, ecco tutti gli aiuti economici che lo stato ci darà. Parleremo anche dell’assegno unico che è un contributo introdotto proprio nel 2021 per tutte le famiglie, anche con figli fino ai 21 anni.

Bonus mamma domani.

Se nel 2021 avrai un bambino, indipendentemente dal valore del tuo ISEE, potrai richiedere il “bonus mamma domani”. Si tratta di un premio alla nascita destinato a tutte le mamme, che devono però essere cittadine italiane, comunitarie o extracomunitarie, stabilmente residenti in Italia.
Il valore del bonus è di 800 euro per ogni figlio nato. È una cifra che viene erogata una volta sola dall’INPS.
La possiamo richiedere a partire dal settimo mese di gravidanza fino all’anno di vita del bambino, ma sempre entro il 30 giugno 2021. Infatti, dal 1° luglio 2021, il “bonus mamma domani” sarà integrato nell’assegno unico familiare.
La domanda può essere inserita direttamente dal portale dell’INPS, facendosi aiutare dal call center o con il supporto dei patronati. Inoltre, nel mio post “Bonus Mamma Domani: tutorial passo passo per fare la domanda” ti spiego come l’ho richiesto io.
Questo bonus, inoltre, non concorre al calcolo del reddito complessivo e non ha nulla a che vedere con il bonus bebé.

Bonus bebé.

Il cosiddetto “bonus bebé”, detto anche “assegno di natalità”, infatti, è una cifra che viene erogata mensilmente alla famiglia dal momento in cui il nuovo bimbo nasce fino a che compie un anno. Questo bonus era già presente negli anni scorsi, come abbiamo visto anche nel post “Il bonus nido 2020 e i bonus fiscali per la famiglia: tutte le novità”. A differenza del “bonus mamma domani”, la cifra che potremo richiedere dipende dal valore del nostro ISEE, secondo questo schema:

ISEE > 40.000 euro o non presentato
€80 mensili

ISEE tra i 7.000 e i 40.000 euro
€120 mensili

ISEE < 7.000 euro
€160 mensili

Nel caso in cui dovesse nascere un secondo figlio, l’assegno mensile sarà aumentato del 20%, quindi le cifre diventano:

ISEE > 40.000 euro o non presentato
€96 mensili

ISEE tra i 7.000 e i 40.000 euro
€144 mensili

ISEE < 7.000 euro
€192 mensili

Il “bonus bebé”, inoltre, potrà essere richiesto anche dopo l’introduzione dell’assegno unico per i figli, almeno per quest’anno.
Anche la domanda relativa a questo bonus può essere presentata direttamente dal portale dell’INPS, facendosi aiutare dal call center o con il supporto dei patronati. Ma ricordati che la richiesta dovrà essere fatta entro e non oltre i 90 giorni dalla nascita del bambino.

Bonus latte artificiale e detrazione pannolini.

Si tratta di due bonus dedicati sempre alla primissima infanzia, che dovevano già partire nel 2020. In realtà non si sa ancora nulla di preciso. Ad ogni modo, il “bonus latte artificiale” sarà un’agevolazione per l’acquisto di latte artificiale, appunto, in caso la mamma soffra di patologie che rendano impossibile l’allattamento al seno. Dovrebbe essere una cifra di circa 400 euro all’anno, che può essere erogata entro i primi sei mesi di vita del bambino. Ma vedremo meglio quando si avranno notizie più certe in proposito.

Nessuna informazione pratica nemmeno per le “detrazioni pannolini”, quindi anche per questo dovremo aspettare il decreto attuativo. In attesa di capire meglio come funzionerà questa detrazione, ti consiglio di fare come me, cioè di conservare scontrini e fatture di acquisto dei pannolini.

Bonus asilo nido.

Ritorna il “bonus nido”, che, avendolo utilizzato negli ultimi anni, posso confermare essere una misura davvero efficace. A questo proposito, chi ha già fatto domanda e ne può ancora usufruire, basterà che faccia un veloce rinnovo sul sito INPS. Ma attenzione: prima bisognerà aggiornare l’ISEE.

Se invece devi farne richiesta per la prima volta, ti invito ad andare a vedere il post “Tutorial bonus nido 2020: come richiederlo e come inserire le ricevute”. Qui potrai vedere come fare, nella pratica, per inserire la domanda sul sito dell’INPS. Ti ricordo che puoi richiedere questo bonus solo se tuo figlio è iscritto e frequenta un asilo nido, ma verifica prima che la struttura che lo accoglie sia effettivamente un nido accreditato, cioè, che sia un asilo pubblico o privato convenzionato. Infatti alcune strutture hanno una denominazione che l’INPS non ritiene idonea per fare richiesta del bonus, quindi ti consiglio di accertarti bene, prima di iscrivere tuo figlio a un nido privato.

Le quote del bonus variano come segue:

ISEE > 40.000 euro o non presentato
rimborso massimo di €1.500/anno – €136,37/mese

ISEE tra i 25.001 e i 40.000 euro
rimborso massimo di €2.500/anno – €227,27/mese

ISEE < 25.000 euro
rimborso massimo di €3.000/anno – € 272,72/mese

Ti ricordo che il bonus è valido anche per i bambini gravemente malati che non possono frequentare il nido.

Bonus mamme con figli disabili.

È una novità per il 2021, che riguarda le mamme single e disoccupate che hanno bambini disabili. Si tratta di un beneficio mensile fino a 500 euro. Per ottenerlo, però, il bambino deve avere un’invalidità certificata di almeno il 60%.
Non si hanno, tuttavia, ancora notizie di come fare la richiesta, perché non è ancora stato pubblicato il decreto attuativo.

La carta acquisti.

Per chi dovesse avere un ISEE fino a 6.966, 54 euro, esiste la possibilità di richiedere la “carta acquisti”, che va a sostenere le spese fatte per il mantenimento del bambino fino ai suoi tre anni di vita. Le clausole per ottenerla sono davvero tantissime quindi saranno davvero pochi quelli che ne potranno usufriure.

Il congedo di paternità.

Finalmente anche i papà avranno diritto, da quest’anno, ad un congedo di paternità obbligatorio, retribuito al 100%, di 10 giorni.
Se calcoliamo che fino all’anno scorso erano 7 e nel 2010 erano zero, direi che qualche passo avanti è stato fatto. Soprattutto perché, aggiungendo anche i week end, i papà potranno stare a casa con le mamme in un momento così prezioso e delicato come i primi 15 giorni di vita del bambino. Personalmente, nonostante ci siano paesi che offrono molto di più, credo sia un passo nella direzione giusta.

Assegno unico familiare.

La vera novità dei bonus 2021 è l’assegno unico familiare, che verrà erogato dal 1° luglio ed è dedicato a tutte le famiglia con figli, anche grandi.
Avevo già fatto qualche riflessione sull’assegno unico nel post “Family Act: l’assegno universale e le altre novità” che ti invito ad andare a leggere.
In sintesi, comunque, si tratta di un assegno mensile o un credito d’imposta, erogato a partire dal settimo mese di gravidanza, fino al compimento del 21esimo anno del figlio.
Delle maggiorazioni sono previste per quelle famiglie che hanno più di due figli (+ 20%) o che abbiano figli con delle disabilità (+30% o + 50%).
Al momento non è ancora stata stabilita l’entità di questo assegno, anche se si parla di quasi 3.000 euro l’anno in media a famiglia. Vedremo. Per ora quello che si sa di sicuro è che ci sarà una parte fissa e una variabile a seconda del proprio ISEE.
La misura sarà usufruibile da lavoratori dipendenti, ma anche autonomi e liberi professionisti, oltre che dagli incapienti o disoccupati e, per quanto riguarda la cittadinanza, saranno compresi anche i genitori di paesi della Comunità Europea e gli extra comunitari che però abbiano un permesso di soggiorno di lungo periodo.
L’assegno unico andrà a inglobare gli Assegni per il Nucleo Familiare (ANF), le detrazioni per figli a carico, gli assegni per il terzo figlio, il bonus bebè a partire dal 2022 e il bonus mamma dalla metà del 2021.

Queste tutte le attività significative del governo dedicate alla famiglia per il 2021. Aspetto i tuoi commenti e ti invito a continuare a seguirmi per gli aggiornamenti e per i tutorial su come richiedere i vari bonus.

Seguimi sui social, pubblico contenuti su YouTube, Facebook e Instagram!

☀️ #allegralu

Lascia un commento

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai gli aggiornamenti periodici delle mie iniziative e i pdf gratuiti della serie ENGLISH FOR PARENTS AND FAMILIES per cominciare a parlare inglese coi tuoi figli!

Avrò molto rispetto della tua casella di posta, ma potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice clic.